X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 1 marzo 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Certificazione di appalti con effetto solo per consorziate note alla Commissione

Il procedimento di certificazione non può prescindere dalla verifica dei requisiti delle imprese consorziate individuate nel contratto da certificare

/ Mario PAGANO

Giovedì, 28 gennaio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Le imprese che si aggreghino a un consorzio successivamente alla certificazione di un contratto di appalto, nel quale il consorzio opera come parte esecutrice, non possono avvalersi degli effetti della certificazione stessa. Ciò vale anche per quelle facenti già parte del consorzio al momento della certificazione del contratto di appalto e non inserite tra le aziende esecutrici dello stesso, rispetto alle quali la Commissione non ha potuto effettuare le necessarie verifiche.
Questo è quanto emerge dal parere n. 97/2021, con il quale l’Ispettorato nazionale del lavoro (INL) ha chiarito alcuni profili di ambito applicativo della certificazione del contratto di appalto rispetto ai consorzi e, più in particolare, a quelli che da regolamento interno possono contrattare in nome delle consorziate,

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU