X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 14 aprile 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

IVA agevolata solo per i servizi di mero trasporto di passeggeri per vie d’acqua

L’Agenzia detta i criteri discretivi per individuare le fattispecie agevolate e distinguerle dalle «prestazioni complesse» che scontano l’aliquota del 22%

/ Fabio Tullio COALOA e Andrea BONARIA

Mercoledì, 3 febbraio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la ris. n. 8/2021, emanata ieri, l’Agenzia delle Entrate si è pronunciata sul regime IVA applicabile ai servizi di trasporto passeggeri per vie d’acqua da parte di imprese armatrici, distinguendo le fattispecie in cui oggetto della prestazione è il mero trasporto da quelle in cui si aggiungono servizi ulteriori, tipicamente aventi natura ricreativa.
L’esigenza del chiarimento deriva dal fatto che per il trasporto passeggeri il decreto IVA prevede diverse discipline astrattamente applicabili alle molteplici casistiche concrete, che, evidentemente, possono ingenerare delicate contestazioni in sede di verifica.

Giova rammentare che ai sensi dell’art. 10 comma 1 n. 14) del DPR 633/72 sono esenti IVA le prestazioni di trasporto urbano di persone effettuate (per via marittima, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU