X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Subentro nella procedura di emersione per ogni interruzione del rapporto

Dal Ministero dell’Interno nuove indicazioni sulle ipotesi di interruzione del rapporto oggetto di emersione non rientranti nei casi di forza maggiore

/ Mario PAGANO

Venerdì, 14 maggio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’eventuale scadenza anticipata del contratto di lavoro per cause non di forza maggiore, che intervenga nelle more della procedura di emersione di un rapporto di lavoro irregolare, non impedisce automaticamente al lavoratore di ottenere un permesso di soggiorno per attesa occupazione. Questo è quanto emerge dalla circolare dell’11 maggio 2021, con la quale il Ministero dell’Interno ritorna sull’ipotesi di interruzione del rapporto, oggetto di emersione, prima che la procedura venga portata a compimento.
Ciò può accadere perché si tratta di un rapporto di lavoro a tempo determinato scaduto e non prorogato ovvero perché la causa interruttiva non è naturale e tipica del contratto ma dovuta ad altre circostanze.

Il Ministero dell’Interno, di recente, è intervenuto con ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU