X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

CONTABILITÀ

Per le partecipate pubbliche abbandono della logica del salvataggio a tutti i costi

La Sezione Regionale di Controllo per la Lombardia ribadisce il principio generale

/ Paolo BIANCONE, Silvana SECINARO e Valerio BRESCIA

Giovedì, 8 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La deliberazione della Corte dei Conti n. 64/2021/PAR, Sezione Regionale di Controllo per la Lombardia ribadisce il principio dell’“abbandono della logica del salvataggio a tutti i costi di strutture e soggetti in condizioni di precarietà economico-finanziaria”.

L’interessante parere è stato reso a seguito del quesito posto da un Comune, socio unico di società affidataria del trasporto pubblico locale (TPL) che ha chiuso in perdita i precedenti tre esercizi.
Lo specifico contratto di servizio TPL prevede che “qualora l’Amministrazione Comunale richieda alla società…. l’effettuazione di servizi i cui costi non possano essere coperti dal contributo della Regione o di altri soggetti pubblici o privati, deve riconoscere alla Società stessa un corrispettivo

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU