X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 novembre 2021

IL CASO DEL GIORNO

Versamento IVA diretto anche per il carburante del gestore del deposito

/ Mirco GAZZERA

Mercoledì, 18 agosto 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 1 commi 937-943 della L. 205/2017 ha introdotto alcune misure di contrasto all’evasione IVA, con riguardo all’immissione in consumo da un deposito fiscale o all’estrazione da un deposito di destinatario registrato (artt. 23 e 8 del DLgs. 504/95), di carburanti per motori e di altri prodotti carburanti o combustibili. I prodotti interessati sono, più precisamente, la benzina e il gasolio destinati a essere utilizzati come carburanti per motori per uso autotrazione (art. 2 del DM 13 febbraio 2018).

La predetta disciplina prevede che l’immissione in consumo dal deposito fiscale o l’estrazione dal deposito di un destinatario registrato dei citati prodotti sia subordinata al versamento diretto dell’IVA all’Erario, con modello F24 i cui riferimenti

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU