X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 24 ottobre 2021

NOTIZIE IN BREVE

Domande per il tax credit librerie entro il 29 ottobre

/ REDAZIONE

Venerdì, 24 settembre 2021

x
STAMPA

C’è tempo fino alle ore 12 del 29 ottobre 2021 per presentare la domanda per il tax credit librerie. L’istanza deve essere presentata tramite la piattaforma telematica messa a disposizione dal Ministero della Cultura, già operativa dal 13 settembre scorso.

Si ricorda che l’art. 1 commi 319-321 della L. 205/2017 ha riconosciuto, a decorrere dall’anno 2018, agli esercenti che operano nella vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati con codice ATECO principale 47.61 o 47.79.1, un credito di imposta nella misura massima di 20.000 euro per gli esercenti di librerie indipendenti e di 10.000 euro per le librerie ricomprese in gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite. L’agevolazione è determinata, tra i vari parametri, in base agli importi pagati a titolo di IMU, TASI e TARI e al fatturato della libreria (si veda “Credito d’imposta per le librerie con specifici parametri di calcolo” dell’8 giugno 2018).

La guida alla presentazione dell’istanza fa presente che:
- alcuni dati riferiti all’esercente o ai punti vendita verranno confrontati con i sistemi informativi della Camera di Commercio;
- non vi è alcuna priorità nel riconoscimento del credito di imposta rispetto alla data di presentazione della domanda.

Gli utenti che hanno presentato istanza o effettuato l’accesso al portale nell’anno precedente, devono comunque effettuare una nuova registrazione.
La dotazione è stata incrementata anche per il 2021 a 18.250.000 euro.

TORNA SU