X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Per famiglie e imprese utenti, IVA al 5% sul gas naturale e niente oneri di sistema

/ REDAZIONE

Venerdì, 24 settembre 2021

x
STAMPA

Il Consiglio dei Ministri di ieri ha approvato un decreto legge recante misure urgenti per il contenimento degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico e del gas naturale e abrogazioni e modifiche di disposizioni di legge. 

Nel comunicato stampa diffuso ieri in serata si legge che le nuove misure comprendono un “bonus sociale elettrico” destinato a:
- nuclei che hanno un ISEE inferiore a 8265 euro annui;
- nuclei familiari numerosi (ISEE 20.000 euro annui con almeno 4 figli);
- percettori di reddito o pensione di cittadinanza;
- utenti in gravi condizioni di salute, utilizzatori di apparecchiature elettromedicali.

Inoltre, per le piccolissime e piccole imprese, cioè con utenze in bassa tensione fino a 16,5kW, e per i clienti domestici, sono azzerate le aliquote relative agli oneri generali di sistema, per il quarto trimestre 2021.

Viene disposto anche un “bonus gas” che dovrebbe tendenzialmente azzerare gli effetti del previsto aumento della bolletta nel quarto trimestre 2021.

Nello stesso periodo, per tutti gli utenti del gas naturale, famiglie e imprese, l’IVA (oggi al 10 e al 22% a seconda del consumo) è portata al 5% e gli oneri di sistema sono azzerati.

TORNA SU