ACCEDI
Giovedì, 25 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Cessioni agevolate ai soci con verifica del corrispettivo pattuito

L’Agenzia delle Entrate si è riservata la possibilità di accertare le cessioni a un «prezzo simbolico»

/ Emanuele GRECO e Gianluca ODETTO

Mercoledì, 24 maggio 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con l’art. 1 comma 100 ss. della L. 197/2022 sono state nuovamente agevolate sotto il profilo fiscale l’assegnazione e la cessione ai soci di beni immobili. Nel caso delle assegnazioni, ai fini della determinazione della plusvalenza è possibile assumere, in luogo del valore normale, il valore catastale determinato a norma dell’art. 52 comma 4 del DPR 131/86.

Sotto il profilo IVA, le assegnazioni ai soci sono soggette al medesimo trattamento riservato, ordinariamente, alle cessioni di beni ex art. 2 comma 2 n. 6) del DPR 633/72. L’applicazione dell’imposta differisce, dunque, a seconda del bene assegnato.

Per i fabbricati, si deve tenere conto anche degli acquisti effettuati senza esercitare il diritto alla detrazione dell’imposta, nel qual caso l’assegnazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU