ACCEDI
Domenica, 23 giugno 2024

IL CASO DEL GIORNO

Fuoriuscita dall’IVA per cassa con detrazione ordinaria

/ Corinna COSENTINO e Simonetta LA GRUTTA

Martedì, 6 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

I soggetti che liquidano l’IVA secondo la contabilità di cassa devono monitorare il volume d’affari realizzato nell’anno in quanto il superamento della soglia di 2 milioni di euro comporta la fuoriuscita automatica dal regime a partire dal mese o trimestre successivo.

Se però il limite viene superato senza che il soggetto passivo se ne avveda, e questi continua a liquidare l’imposta nei termini previsti dal regime “agevolato”, potrebbe configurarsi un tardivo versamento. Ciò imporrebbe quindi al soggetto passivo, in sede di ravvedimento, di riliquidare l’imposta, computando a debito l’IVA applicata in via di rivalsa nel periodo, anche se non incassata. Qualche dubbio potrebbe sorgere, però, con riguardo al calcolo dell’IVA detraibile.

Ai sensi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU