ACCEDI
Martedì, 28 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Il MIT riconosce l’IVA sui contributi da «caro materiali»

È previsto il riesame delle istanze presentate dalle stazioni appaltanti relative alle compensazioni

/ Mirco GAZZERA

Martedì, 23 gennaio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti (MIT) ha annunciato l’avvio di un’istruttoria supplementare sui contributi da “caro materiali” relativi al primo e secondo semestre 2022, in modo da integrare le compensazioni con gli ulteriori importi relativi all’IVA dovuta dalle stazioni appaltanti sul maggior corrispettivo riconosciuto. Come rilevato lo scorso 12 gennaio dall’Associazione nazionale costruttori edili (ANCE), trova così soluzione la vicenda relativa al mancato riconoscimento degli importi dell’IVA applicata sulle predette compensazioni.

Secondo l’ANCE, la situazione in esame ha sinora compromesso la possibilità, per le imprese appaltatrici di opere pubbliche, di vedersi riconosciuto il legittimo ristoro per l’aumento eccezionale

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU