ACCEDI
Martedì, 28 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Termini per il cram down dal deposito della proposta di transazione fiscale in cancelleria

Dubbi sui flussi da continuità dopo cinque anni

/ Antonio NICOTRA e Marco PEZZETTA

Venerdì, 15 marzo 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Tribunale di Bergamo, con la sentenza del 31 gennaio 2024, ha esaminato la questione relativa all’applicazione temporale della nuova disciplina del cram down per i debiti fiscali negli accordi di ristrutturazione (ADR), ex art. 1-bis comma 1 del DL 69/2023 conv. L. 103/2023, norma che ha sospeso l’ultimo periodo del comma 2 e l’intero comma 2-bis dell’art. 63 del DLgs. 14/2019 (CCII) fino all’emanazione di un correttivo, prevedendo altresì per il medesimo periodo regole più stringenti ai fini dell’omologazione forzata (si veda “Limiti alla transazione fiscale con efficacia retroattiva” del 15 luglio 2023).
La nuova disciplina ha trovato applicazione alle proposte presentate dal giorno successivo all’entrata in vigore del decreto (15 giugno

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU