ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Trust con rilevanza autonoma ai fini dell’IVA

Il conferimento dei beni dal disponente al trust può essere soggetto a imposta

/ Emanuele GRECO

Giovedì, 7 dicembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con lo Studio n. 69-2023/T, diffuso ieri, il Consiglio nazionale del Notariato ha esaminato gli effetti che discendono, ai fini dell’IVA, dalla costituzione di un trust.

Il documento interpretativo intende anche colmare l’assenza di un’esaustiva posizione in materia da parte dell’Amministrazione finanziaria.

L’Agenzia delle Entrate, in effetti, si è limitata a indicare, sul piano operativo, che “il trust residente dovrà necessariamente dotarsi di un proprio codice fiscale e, qualora eserciti attività commerciale, di una propria partita IVA” (circ. n. 48/2007), dando per assunta la soggettività passiva IVA del trust. Ciò traspare anche da alcuni scarni passaggi del più recente documento di prassi in materia (circ. n. 34/2022).

Il primo profilo esaminato ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU