X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 13 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Controllo delle situazioni contabili trimestrali da chiarire

Il Codice della crisi impone una valutazione almeno trimestrale degli indici della crisi, ma non prevede forme di controllo delle situazioni infrannuali

/ Ermando BOZZA e Raffaele MARCELLO

Giovedì, 14 novembre 2019

Il documento elaborato dal CNDCEC sugli indici della crisi e dell’insolvenza ai sensi dell’art. 13 del Codice della crisi (DLgs. 14/2019), al § 6.2, Periodicità del calcolo degli indici della crisi, prevede che gli indici debbano essere calcolati sulla base di uno Stato patrimoniale e di un Conto economico trimestrale, redatti secondo quanto previsto dall’OIC 30 o comunque facendo attenzione alla effettiva rilevanza delle scritture rispetto agli indici, fatta salva la necessità di una adeguata valutazione preliminare del patrimonio netto.
Il calcolo del DSCR, che si basa necessariamente su dati di tipo previsionale, andrà invece, effettuato con cadenze più frequenti.

Naturalmente viene specificato che nel caso di condizioni economico-patrimoniali e finanziarie critiche la frequenza ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU