X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Soggette a registro fisso le cessioni di partecipazioni nel lodo arbitrale

Non si tratta di un provvedimento di condanna al pagamento di somme, ma di una decisione che tiene il luogo del contratto definitivo non stipulato

/ Marco NESSI

Sabato, 17 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con l’ordinanza n. 18037/2021, la Cassazione ha riconosciuto l’applicazione dell’imposta di registro in misura fissa per gli atti di cessione di quote societarie conclusi per effetto di una sentenza emessa a seguito di un lodo arbitrale (ex art. 2932 c.c.). L’elemento chiave che è stato riconosciuto dalla Suprema Corte è il fatto che il lodo arbitrale non rappresenta un’ipotesi di esecuzione forzata, ma si limita a produrre, con valenza costitutiva, gli stessi effetti del contratto non concluso.

Nel caso esaminato, l’Agenzia delle Entrate notificava ad un contribuente un avviso di liquidazione in relazione ad un lodo arbitrale dichiarato esecutivo (ex art. 2932 c.c.) per effetto del quale, previo pagamento del relativo prezzo, era stato disposto il trasferimento

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU