ACCEDI
Giovedì, 13 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per i fabbricati oggetto di lavori edilizi pesanti IMU in base al valore dell’area

La dichiarazione IMU va presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui sono iniziati tali lavori

/ Lorenzo MAGRO e Arianna ZENI

Lunedì, 11 dicembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

In relazione alle modalità di determinazione dell’IMU, anche in vista della seconda rata da versare entro il 18 dicembre per l’anno 2023, occorre tenere presente che la base imponibile è rappresentata dal valore venale dell’area fabbricabile (senza computare il valore del fabbricato in corso d’opera) sia nel caso in cui venga costruito un fabbricato ex novo, sia nel caso in cui vengano effettuati interventi “pesanti” su un immobile già esistente.

Detti fabbricati, infatti, non scontano l’IMU (che dovrà essere determinata sulla base del valore dell’area edificabile) ove siano in corso di costruzione, in corso di ricostruzione, previa demolizione dell’esistente, oppure già esistenti ma oggetto di interventi di radicale recupero edilizio.
Fra

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU