ACCEDI
Sabato, 20 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Una tantum di 1.200 euro medi a luglio per credito cooperativo e casse rurali e artigiane

Previsti incrementi retributivi a settembre 2024, gennaio 2025 e gennaio 2026

/ Andrea MEROLA

Mercoledì, 10 luglio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il 9 luglio la rappresentanza imprenditoriale (Federcasse) e le OO.SS. dei lavoratori (Fabi, First-Cisl, Fisac-Cgil, Ugl Credito e Uilca-Uil) hanno sottoscritto l’Accordo per il rinnovo della disciplina contenuta nel CCNL 11 giugno 2022, applicabile al personale delle banche di credito cooperativo e delle casse rurali e artigiane, scaduta il 31 dicembre 2022. La novità introdotte dall’Accordo, fatte salve le specifiche decorrenze previste per taluni istituti, sono in vigore dal 9 luglio 2024 e scadranno il 31 dicembre 2025.

Sul versante economico sono stati previsti incrementi dei minimi stipendiali mensili pari a 435 euro medi complessivi, distribuiti tra settembre 2024 (300 euro), gennaio 2025 (60 euro) e gennaio 2026 (75 euro).
Applicando la prima tranche di incrementi ai valori ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU