X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 17 maggio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

La competenza civilistica guida quella fiscale

Necessario che ai ricavi dell’esercizio siano contrapposti i relativi costi

/ Alessandro SAVOIA e Mattia TONI

Sabato, 31 ottobre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nella recente risposta a interpello n. 909-579/2020, la DRE Emilia Romagna interviene sul principio di competenza, trattando il caso di una società che ha visto concludersi nel 2019 l’iter urbanistico di un terreno edificabile con la stipula della relativa convenzione tra il Comune e i soggetti attuatori, la quale prevede, tra l’altro, l’obbligo a carico degli stessi attuatori di realizzare le opere di urbanizzazione primaria e secondaria.

Nel corso del 2020, dopo il rilascio dei permessi di costruire relativi alle opere di urbanizzazione primaria e secondaria, la società istante avvia i lavori per la realizzazione delle stesse stipulando un apposito contratto di appalto con una impresa terza, nel quale è prevista la fine lavori nel 2021.
Sempre nel corso del 2020, la società ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU