ACCEDI
Martedì, 27 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

PAGINA AUTORE

Monica VALINOTTI

IMPRESA 12 dicembre 2022

Possibile l’usucapione della quota di srl

La quota di partecipazione in una srl può essere oggetto di usucapione, stante la sua natura di bene mobile e la configurabilità del possesso continuato ed esclusivo della medesima, consistente nell’iscrizione dell’atto di acquisto nel “libro soci...

IMPRESA 9 dicembre 2022

Niente «liberazione» presunta dell’accomandante post trasformazione

Il secondo comma dell’art. 2500-quinquies c.c., che, con riferimento alla trasformazione di società di persone in società di capitali, presume il consenso del creditore alla “liberazione” dei soci illimitatamente responsabili sulla base di un ...

IL CASO DEL GIORNO 8 dicembre 2022

Dubbi sull’omissione della liquidazione nelle società di persone

Ai sensi dell’art. 2275 c.c., la liquidazione delle società di persone deve essere rimessa a un liquidatore, con applicazione, tra l’altro, dell’art. 2280 c.c., quando lo statuto non preveda il modo di liquidare il patrimonio sociale e i soci non ...

IMPRESA 2 dicembre 2022

Usufrutto su quota per testamento solo se la società prosegue con l’erede

Ove si riconoscesse la possibilità della costituzione di usufrutto su una quota di partecipazione in una società di persone, la qualità di socio permarrebbe comunque in capo al nudo proprietario. La costituzione, mediante testamento, di tale diritto ...

IMPRESA 26 novembre 2022

Possibili quote «standardizzate» senza valore nominale per le srl PMI

È legittimo, nell’ambito delle srl PMI, prevedere che il capitale sociale sia suddiviso in un numero predeterminato di quote (o di quote di diverse categorie), tutte di uguale misura, c.d. “quote standardizzate”, senza indicazione del loro valore ...

IMPRESA 18 novembre 2022

Il socio che versa in conto capitale non è creditore della società

Il versamento di denaro “in conto capitale”, effettuato dal socio alla società di capitali, ha natura assimilabile a quella dei conferimenti e del capitale di rischio ed entra a far parte del patrimonio della società stessa, con la conseguenza che ...

IL CASO DEL GIORNO 12 novembre 2022

«Targa» variabile sui versamenti in conto capitale

I soci possono erogare denaro alla società con diverse modalità, ciascuna caratterizzata da una propria causa concreta. In generale (cfr., in giurisprudenza, Cass. nn. 15875/2022 e 16049/2015, nonché il principio contabile OIC 28) si distingue tra...

IMPRESA 7 novembre 2022

Non è supersocietà di fatto se manca un comune intento sociale

Per poter parlare di supersocietà di fatto, occorre la dimostrazione rigorosa di una serie di presupposti, quali, in primo luogo, la volontà dei suoi componenti di perseguire un comune intento sociale, conforme all’interesse di tutti i pretesi soci...

IMPRESA 4 novembre 2022

Alla Corte Ue la responsabilità solidale per il danno ambientale causato dalla scissa

In caso di scissione parziale, la società beneficiaria risponde, in solido con la società scissa (seppure limitatamente al valore effettivo del patrimonio netto alla prima attribuito), degli elementi del passivo, ove la destinazione di questi ultimi ...

IL CASO DEL GIORNO 27 ottobre 2022

Incerti i termini per l’attuazione della scissione

Ai sensi dell’art. 2503 comma 1 c.c., ove non ricorrano le condizioni ivi specificamente indicate, la fusione può essere attuata solo una volta decorsi 60 giorni dall’ultima delle iscrizioni previste dall’art. 2502-bis c.c. Quando, tuttavia, alla ...

< 1 ... 8 9 10 11 >

TORNA SU