X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 22 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

PAGINA AUTORE

Maurizio MEOLI

Avvocato

AMBITI DI RICERCA /
Diritto societario, Penale commerciale, Antiriciclaggio

IMPRESA 14 gennaio 2011

Compensazioni indebite: confiscabili i beni dei soci

In caso di utilizzo in compensazione di un credito IVA fittizio, oltre i limiti di soglia, risponde del reato di cui all’art. 10-quater del DLgs. 74/2000 non solo l’amministratore rappresentante legale della società, ma anche il socio della stessa, ...

IMPRESA 12 gennaio 2011

Per i conferimenti in natura, esperti indipendenti

Al fine di accertare l’imparzialità dell’esperto chiamato a valutare il bene conferito alla spa tramite la procedura alternativa a quella ordinaria, possono essere prese in considerazione le cause di ineleggibilità e decadenza previste dall’art. 2399...

IMPRESA 11 gennaio 2011

Responsabilità amministrativa degli enti ad ampio raggio

La responsabilità amministrativa degli enti si applica anche alle società di ambito costituite in Sicilia per la gestione integrata dei rifiuti. A stabilirlo è la Corte di Cassazione, nella sentenza n. 234 di ieri, 10 gennaio 2011, riprendendo quanto...

IMPRESA 8 gennaio 2011

Conferimenti senza relazione giurata, in vigore le novità

È in vigore da oggi, 8 gennaio 2011, il nuovo comma 2 dell’art. 2343-ter c.c., come sostituito dal DLgs. 29 novembre 2010 n. 224, in materia di conferimenti in natura o crediti senza relazione giurata di un esperto nominato dal Tribunale ex art. 2343...

IMPRESA 3 gennaio 2011

La scissione «regolare» cancella il rischio penale

A fronte di una scissione operata nel rispetto delle prescritte indicazioni normative, non è configurabile la fattispecie di operazioni in pregiudizio di creditori (art. 2629 c.c.) e, in presenza di fallimento di una società derivante dall’operazione...

IL CASO DEL GIORNO 31 dicembre 2010

Non ha rilevanza penale l’uso di programmi abusivi nello studio

Non costituisce reato l’utilizzazione per lo svolgimento dell’attività dello studio professionale di programmi informatici privi del contrassegno SIAE. È quanto stabilito dalla Corte di Cassazione, nella sentenza 30 novembre 2010 n. 42429, in ...

IL CASO DEL GIORNO 28 dicembre 2010

Amministratori senza deleghe e sindaci responsabili in base all’incarico

La sentenza 11 novembre 2010 n. 22911 della Corte di Cassazione, come evidenziato in un precedente intervento (si veda “Amministratori senza deleghe e sindaci responsabili per le sanzioni delle società” del 24 dicembre 2010), applica la disciplina ...

IL CASO DEL GIORNO 24 dicembre 2010

Amministratori senza deleghe e sindaci responsabili per le sanzioni alla società

Tutti gli amministratori, anche privi di deleghe, e i sindaci di una società sono responsabili per lo svolgimento di attività assicurativa non autorizzata e, quindi, sono tenuti a risarcire il danno provocato alla società costituito dalla sanzione ...

IL CASO DEL GIORNO 23 dicembre 2010

Corruzione internazionale con sanzioni interdittive

Le misure cautelari interdittive nei confronti della società sono applicabili anche in caso di corruzione internazionale, a prescindere dalla ricostruzione della stessa come reato autonomo o come mera estensione soggettiva della corruzione ordinaria ...

IMPRESA 22 dicembre 2010

Viola il segreto professionale l’ex dipendente che «sfrutta» le informazioni

Viola il segreto professionale (art. 622 c.p.) senza commettere il reato di furto (art. 624 c.p.) il dipendente di una società che, poco prima di dare le dimissioni, accedendo al server della società tramite la sua password, prende cognizione e ...

TORNA SU