ACCEDI
Domenica, 26 maggio 2024

IMPRESA

Omesso versamento IVA, spiragli sulla rilevanza delle condizioni economiche

La Cassazione riconosce che possano verificarsi ipotesi in cui l’imputato può invocare l’assenza del dolo

/ Ciro SANTORIELLO

Lunedì, 15 settembre 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Gutta cavat lapidem: la goccia, con il suo insistere, può perforare persino la pietra. Viene spontaneo pronunciare questo  brocardo latino davanti a pronunce come la n. 37301 della III sezione penale della Cassazione, che finalmente riconosce una qualche rilevanza – per escludere la sussistenza del reato – alle condizioni economiche dell’imprenditore che non adempie agli obblighi fiscali.

Il tema non è nuovo. La crisi economica “morde” la gran parte delle imprese ed un gran numero delle stesse – in specie quelle di dimensione ridotta – non riesce a far fronte alle obbligazioni tributarie: in alcuni casi, tale scelta è intenzionale, scegliendo l’imprenditore di finanziare la propria azienda mediante il risparmio rappresentato dalle imposte non versate; in altri casi, però, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU